Auto e emissioni zero…

auto_ecologica.jpg

Secondo quanto riportato su un articolo di Popular Mechanics, in India starebbe per uscire un’auto perfettamente ecologica, a emissione zero. Sempre secondo l’articolo, il motore dell’auto sarebbe pneumatico, ovvero alimentato ad aria compressa.

L’autovettura dovrebbe essere in grado di raggiungere i 110 km orari e avere una autonomia di circa 200 km. Per ricaricare il serbatoio di aria compressa si impiegano pochi minuti in qualunque area di servizio attrezzata al regolamento della pressione dei pneumatici e al costo di circa 3 euro. La vettura dispone inoltre di un piccolo compressore capace di riempire il serbatoio di aria in circa 4 ore.

La commercializzazione di quest’auto dovrebbe iniziare per l’agosto del 2008. Oltre che in India dovremmo vederla in Germania, Israele e Sud Africa, ma ovviamente non Italia…. Ci si deve stupire di questo? Io non credo!

Lascia un commento

Onestà e eleggibilità

Mi prendo una piccola licenza dai miei normali argomenti di discussione su questo blog per pubblicare la lettera che ho da poco scritto a Beppe Grillo. L’argomento è di attualità e ampiamente discusso in questi giorni. A chi interessa auguro buona lettura. Ci tengo tuttavia a precisare che la lettera contiene esclusivamente il pensiero del suo editore, cioè me stesso Marzio Presciutti Cinti e che il suo contenuto non ha alcuna appartenenza o riferimento politico. Sono solo chiacchiere che volevo condividere con voi.

Caro Beppe, ho appena letto il tuo ultimo post e mi sento in sincerità di condividere con te (con tutti voi) il mio pensiero sulla liceità di candidature di personaggi giudicati definitivamente colpevoli di qualunque tipo di colpa di fronte alla legge. Infatti su questo punto, pur essendo io incensurato e amante della legalità, mi trovo in perfetto disaccordo con te e credo con la maggioranza dei tuoi lettori.
Ti spiego anche le motivazioni del mio dissenso. La politica dovrebbe essere un servizio prestato da persone capaci e volenterose alla comunità alla quale appartengono. Il giudizio sulla capacità di gestire correttamente la cosa pubblica è espresso con il voto, ovvero con una manifestazione di volontà chiara e indiscutibile. E’ si necessario che gli aventi diritto al voto siano consapevoli, ovvero abbiamo informazioni complete su chi si candida alla loro guida, ma una volta garantita questa integrità di informazioni il popolo, la gente, i cittadini, sono sovrani con il loro voto.
Se poi eleggono il peggiore tra i delinquenti e gli incapaci cosa dire? Il popolo sovrano ha sbagliato, ma ha sbagliato esercitando il proprio diritto di scelta. Nessuno lo ha costretto. Non ci sono reti televisive schierate, giornali di partito o altri modulatori della coscienza altrui che tengano. Dammi retta: tutti si sanno fare i propri conti. Non esistono sprovveduti che si incantano davanti alla televisione o leggendo un giornalista, esiste solo una persona, i suoi interessi personali e il politico che lo rappresenta.
Penso quindi che sia quantomeno pericoloso portare avanti la battaglia che fai tu Beppe, insieme a Di Pietro e un altro sparuto gruppo. Infatti, pur comprendendo il tuo sfogo, ti faccio presente che proporre l’ineleggibilità di alcune persone (tra l’altro molte elette da anni in Parlamento) conduce pericolosamente a pensare che non sia il politico corrotto il problema, ma il suo elettore. “Ognuno ha i governo che si merita” diceva qualcuno, ma questa idea conduce diritti diritti alla considerazione forte che forse, la Democrazia, il sistema che adoperiamo in Italia da 60 anni non sia il più efficiente, non garantisca risultati sufficienti qualora immerso nella nostra realtà di poveri italiani.
E’ di fronte a questo messaggio sibillino e pericoloso che mi sono deciso a scriverti. Nessuno lo dice, ma con questa vostra proposta non si regala solo al magistrato la possibilità di redigere le liste elettorali, ma si introduce – io credo – un’idea strisciante per cui debbano esistere dei metodi di selezione della classe politica precedenti al voto, che scremino coloro i quali la magistratura giudica illegittimo ad essere eletto, per poi lasciare al cittadino una libertà di voto tarpata, incompleta. Molto più blandamente, ma non è poi quello che si fa oggi con le liste bloccate? Lo ripeto in conclusione: tutti debbono essere liberi di votare chiunque purché adeguatamente informati sui candidati e che ognuno si scelga il governo che si merita.

Comments (2)

Agribosco e i GAS

Per chi fosse allo scuro all’oscuro di questo mondo (spero veramente nessuno) GAS sta per Gruppo di Acquisto Solidale. In parole spicciole, stiamo parlando di persone che si mettono insieme – che creano appunto un Gruppo – per acquistare collettivamente qualuque tipo di prodotto. In questo modo riescono molto spesso a confrontarsi direttamente con le aziende produttrici e quindi strappare loro delle condizioni economiche molto più convenienti di quelle che si trovano normalmente nei negozi. Ma non è certamente questo l’unico movente del loro impegno comune. Andando oltre, conoscendoli un po’, si riesce a percepire la loro modernità, la loro netta discontinuità con le regole tradizionali del marketing e della distribuzione. A mio modo di vedere chi appartiene ad un GAS vive il suo essere consumatore non come “uomini alla greppia” del consumo, imbambolati da reclame pubblicitarie, strategie di marketing, raccolte punti, scaffali lucenti…. no. Vivono il consumo in modo consapevole, vogliono sapere cosa comprano, chi lo produce, come viene realizzato ecc… poi, alla fine dei salmi, comprano prodotti buoni pagandoli spesso meno di altri “meno buoni” che si trovano nei classici luoghi dello shopping.

Ebbene, noi di Agribosco stiamo progettando una nuova versione del nostro sito web. Questo conterrà tantissime novità rispetto a quello presente. Questo blog, per esempio……. e nuovi strumenti per gli utenti. Vorremmo fornire dei nuovi servizi per i nostri clienti, uno di questi riguraderà, per l’appunto, i GAS.

Ed è qua che vi chiedo aiuto. Avrei bisogno dell’esperienza di chi si è confrontato effettivamente con i GAS. Chi li promuove e li gestisce conosce bene le difficoltà organizzative di questa lodevole scelta d’acquisto, difficoltà che spesso portano purtroppo alla prematura estinzione del GAS stesso. Vorrei quindi ricevere consigli su come progettare degli strumenti che rendano più agevole l’acquisto dei nostri prodotti, vorrei conoscere le vostre difficoltà per cercare di creare delle soluzioni che possano agevolare la vita dei GAS e magari stimolarne la nascita di nuovi.

Chiunque voglia dire la sua è bene accetto. Vi aspetto in tanti! Grazie in anticipo!!

Lascia un commento

Politica ed Ecologia

No! No! tranquilli…. non sono morto e neppue scappato in qualche isola caraibica. Mi sono assentato dalla gestione di questo blog per veramente troppo tempo, ma i mille impegni di lavoro hanno ridotto ad un valore prossimo allo zero il mio tempo libero…… Non sudderà succederà in futuro.

Come credo mezzo mondo, anche io sono uno spettatore – non so quanto attento – di quel bellissimo esercizio di democrazia che si sta consumando negli Stati Uniti in questi giorni. A poche ore di distanza dalla fine del big Tuesday mi sono chiesto: qual’è la posizione dei candidati alla presesidenza sui temi dell’ecologia. Quanto interessano queste tematiche al popolo a stelle e striscie? Certamente il clamore del premio Nobel assegnato al Sig. Gore avrà dato qualche indirizzo agli strateghi di quelle campagne elettorali…. Ebbene in questo bel post ho trovato qualche notizia interessante. Buona lettura!

Ora scappo… indovinate un po’…. devo tornare a lavoro!

Comments (1)

Grattacielo Eco-Compatibile

Una vera meraviglia! Questo grattacielo si trova a Manchester, è di proprietà di CIS, una compagnia di assicurazioni. Sulla facciata del palazzo sono stati montati 7244 pannelli fotovoltaici Sharp da 80w e sul tetto sono state sistemate ben 24 turbine eoliche. Tutta energia pulita e rinnovabile per 390kw di istallazione. L’impianto è costato circa 13,6 milioni di euro, in parte finanziati da contributi statali. Certo, loro a Manchester sono molto fortunati: con tutto il sole che hanno!!! Altro che noi in Italia…… Prendiamola a ridere ragazzi. Altre foto le trovate su metaefficient! Cliccate sull’immagine per ingrandire.

cis_tower.jpg

Comments (1)

Prenotazioni Pellet

A partire dal prossimo Lunedì 30 Aprile torneremo ad accettare prenotazioni per il nostro AgriBioPellet, un pellet di cereali ad altissimo rendimento calorico (vedi scheda tecnica) e con un prezzo molto conveniente. Dopo il successo della scorsa stagione siamo quindi lieti di continuare a portare il nostro piccolo contributo per un mondo migliore, con meno inquinamento da oli combustibili. Ricordo a TUTTI che questo prodotto è ottimamente utilizzabile nelle caldaie a Pellet e Biomasse e nei Termocamini (ne sconsigliamo invece l’uso per le piccole stufe da appartamento causa residuo). I Pellet sono da 6 mm di diametro e sono realizzati esclusivamente con pule, crusche e cereali provenienti da agricoltura Biologica. Non utilizziamo assolutamente alcun additivo.

pellet.jpg

Comments (2)

La Campagna di Gubbio

Girando per youtube ho trovato questo bel filmato sulle campagne di Gubbio, proprio vicino a noi di Agribosco. A dire il vero mi pare anche di riconoscere i terreni di un socio del nostro Consorzio. Ve lo giro sperando che vi piaccia come è già piaciuto a me! Grazie a FilDil, autore del filamato.

Lascia un commento

Older Posts »
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.